• annamabosi

IL RISO GERMOGLIATO? UN ALIMENTO PREZIOSO

Il germoglio di riso integrale racchiude sostanze preziose per l’organismo. E’ quanto è emerso dalle ricerche effettuate dall’Università di Catania ed in particolare dal Laboratorio di Microbiologia del Dipartimento Agricoltura e Scienze dell’Alimentazione sotto la responsabilità scientifica dalla Prof. Cinzia Randazzo.

Nel corso degli ultimi anni il Laboratorio ha esaminato una vastissima campionatura di germogli di riso integrale, con l’obiettivo primario di valutarne la sicurezza alimentare e le proprietà nutritive, migliorandole ulteriormente attraverso un innovativo processo di fermentazione.

Per saperne di più abbiamo approfondito l’argomento con la prof. Cinzia Randazzo, responsabile del progetto.

Come si sono svolte le ricerche?

Le ricerche si sono basate sull’analisi di diverse campionature di germogli di riso integrali, prodotti da MrBiofood con diverse procedure di germogliazione, in modo da identificarne le sostanze contenute e definire di conseguenza il processo di germogliazione più idoneo all’ottenimento dei migliori valori nutrizionali. Ulteriori analisi sono state effettuate sulla matrice del riso derivata dai germogli e dalla successiva fermentazione attivata dai lattobacilli,naturalmente presenti sul selvatici del germoglio.

Per quale motivo si è scelto il riso “INTEGRALE E GERMOGLIATO”?

Perché il riso integrale è completo della crusca, del germe e dell’amido, che sono le parti integrali del seme naturalmente più ricche di tutte le sostanze benefiche per l’uomo, che vengono rese ancor più disponibili dal processo di germogliazione. Il processo di germogliazione è in grado, infatti, di raddoppiare, triplicare o anche quadruplicare -come nel caso della fibra - o decuplicare come nel caso del GABA (acido gamma amino butirrico) tutte le sostanze nutrizionali più preziose per alimentare lo sviluppo del germoglio e che sono anche le più preziose per l’alimentazione umana, bambini compresi.

A quali tipi di analisi sono stati sottoposti i materiali oggetto della ricerca?

I germogli e i loro derivati sono stati sottoposti ad analisi chimiche, biochimiche e microbiologiche al fine di valutarne non solo la composizione, ma anche la sicurezza alimentare, la stabilità ai processi di lavorazione e la conservabilità.

Quale è stato il principale obiettivo della ricerca?

La ricerca è stata finalizzata innanzitutto a valutare la biodisponibilità dei preziosi nutrienti presenti nel germoglio di riso integrale sia tal quale sia trasformato in innovativi prodotti per l’alimentazione umana in sostituzione dei derivati del latte e della soia.

Un successivo passo ha riguardato la valutazione degli stessi parametri dopo il processo di fermentazione, verificando eventuali variazioni rispetto al prodotto non fermentato.

Che cosa è emerso dalle ricerche ad oggi?

Le ricerche hanno evidenziato in modo molto chiaro la presenza nei germogli, oltre a sostanze quali carboidrati e proteine, di elementi nutritivi e funzionali. Parliamo ad esempio dell’acido gamma butirrico (GABA), del gamma orizanolo, dell’ acido butirrico e di acidi grassi a catena corta. Tutte sostanze importanti non solo da un punto di vista puramente nutrizionale, ma anche da un punto di vista salutistico.

Al tempo stesso si è stata evidenziata la riduzione, attraverso la germogliazione, di elementi antinutrizionali, quali l’acido fitico, presenti naturalmente nel chicco di riso.

L’assunzione di prodotti a base di riso integrale germogliato potrebbero influire positivamente sulla salute umana?

Certamente, oltre a fornire elementi importanti da un punto di vista nutrizionale, possono anche contribuire a contrastare alcune problematiche patologiche, quali l’iperglicemia, l’ipercolesterolemia e l’obesità. Le ricerche hanno evidenziato cche le sostanze citate sono molto più presenti nel germoglio di riso integrale, rispetto al riso bianco e sono ancor più biodisponibili se il prodotto viene sottoposto prima a germogliazione, poi a fermentazione.

Quali sono i prossimi obiettivi della ricerca?

Il Laboratorio sta lavorando alla sulla messa a punto di nuovi alimenti a base di riso germogliato in grado di fornire le sostanze bioattive presenti naturalmente nel germoglio di riso integrale, attraverso un processo di trasformazione e di fermentazione che possa assicurare oltre ad un elevato contenuto di sostanze importanti per l’organismo, anche caratteristiche di alta digeribilità e stabilità.

Quali possono essere i vantaggi derivati dal consumo di nuovi alimenti derivati dal riso integrale germogliato?

Gli effetti positivi sulla salute possono essere molteplici, in funzione del fatto che durante la trasformazione delle sostanze di riserva presenti in ogni seme avvengono le numerose e complesse trasformazioni biochimiche che danno al germoglio la sua ricchezza di sostanze. Esso diventa un vero e proprio concentrato, perfettamente equilibrato in modo naturale, di principi nutritivi, antiossidanti e fibre di facile digestione ed assimilazione da parte dell’organismo. Inoltre, si tratta di prodotti di origine completamente vegetale e privi di allergeni, in grado di assolvere alle esigenze di alimentazione di persone di tutte le età, anche in presenza di allergie ed intolleranze (soia, glutine, ecc.).


1 visualizzazione
frescoitaly-logo.png

Pagamenti

Carte di credito / debito ammesse con PayPal

Contatti

info@frescoitaly.it

Via Paolo Viganò 22
Caerano di San Marco TV

+39 3896539958
 0423 564602

© 2020 - Frescoitaly è un Marchio di Frescolat S.r.l. sede legale in Via Paolo Viganò 22, Caerano di San Marco (TV), Codice Fiscale,
Partita Iva e iscrizione al Registro delle Imprese di Treviso n. 03025540265, REA di Treviso n. 216662 ordini(at)frescolat.it